Assegno Unico, importi e destinatari della norma “ponte”

Nell’approfondimento della Fondazione Studi tutto su destinatari, modalità di fruizione ed esempi pratici sugli importi spettanti

In vigore dal 9 giugno il decreto-legge n. 79/2021 contenente “Misure urgenti in materia di assegno temporaneo per figli minori” che introduce una misura “ponte” che accompagnerà temporaneamente le famiglie, dal 1° luglio al 31 dicembre 2021, alla vera e propria entrata a regime dell’Assegno universale e unico per ogni figlio, prevista a gennaio 2022. Con l’approfondimento dell’11 giungo 2021 la Fondazione Studi Consulenti del Lavoro fa il punto sulla nuova misura illustrando beneficiari, importi spettanti corrisposti per ciascun figlio minore in base alla composizione del nucleo familiare e alla situazione economica, decorrenza, erogazione e modalità per richiedere il sussidio in attesa delle regole che saranno fissate dall’Inps entro il prossimo 30 giugno. Non mancano i chiarimenti sulle maggiorazioni previste per coloro che percepiscono gli assegni familiari e sulla cumulabilità con il reddito di cittadinanza. L’ultima parte del documento, infine, è dedicata ad alcune simulazioni effettuate dagli esperti relativamente agli importi spettanti in base alle diverse tipologie di beneficiari.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.