FIMAVLA-EBAT Viterbo: un ente bilaterale per i lavoratori dell’agricoltura

Da circa 5 anni è attivo a Viterbo FIMAVLA-EBAT (Fondo Integrazione Malattie Assistenze Varie Lavoratori Agricoli) un Ente Bilaterale Agricolo Territoriale che svolge le funzioni già assolte dal Fondo Integrazione Malattie Assistenze Varie Lavoratori Agricoli (FIMAVLA) oltre ad alcune altre funzioni proprie degli enti bilaterali.

FIMAVLA-EBAT Viterbo è stato costituito grazie a un accordo sottoscritto tra Confagricoltura Viterbo-Rieti, Coldiretti Viterbo e CIA (Confederazione Italiana Agricoltori), da un lato, e CGIL Flai, FAI Cisl e UILA, dall’altro.

Perché FIMAVLA-EBAT Viterbo: gli scopi e le finalità dell’ente bilaterale

FIMAVLA-EBAT Viterbo nasce ed opera con l’obiettivo primario di integrare i trattamenti assistenziali obbligatori in caso di malattia o di infortunio e, in genere, di integrare l’assistenza pubblica per tutti i lavoratori nell’ambito del settore agricolo e florovivaistico della provincia di Viterbo. Inoltre l’Ente si propone di riconoscere, compatibilmente con le disponibilità finanziarie, ulteriori trattamenti e prestazioni in favore dei lavoratori agricoli e florovivaistici della provincia di Viterbo.

Altri scopi statutari, propri di questo ente bilaterale territoriale sono:

  • il monitoraggio del mercato del lavoro finalizzato a promuovere l’incontro domanda/offerta, la realizzazione di interventi di formazione professionale continua;
  • la realizzazione di attività utili all’inclusione e all’inserimento nella società italiana dei lavoratori immigrati;
  • la promozione delle relazioni sindacali e l’applicazione della contrattazione collettiva;
  • l’esercizio di altre funzioni che le Parti riterranno opportune per il miglioramento delle relazioni sindacali ed il sostegno alla contrattazione;
  • la creazione e la gestione dei Centri di Formazione Professionale agricola;
  • il monitoraggio dell’attuazione della normativa sulla sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • il monitoraggio della “banca delle ore”;
  • lo svolgimento delle attività assegnate all’ex Comitato paritetico per la sicurezza nei luoghi di lavoro;
  • l’individuazione di nuove forme di intervento assistenziale a favore dei lavoratori previa individuazione delle risorse necessarie;
  • la verifica della regolarità dei progetti formativi ai sensi dell’art 37 del D. Lgs. 81/2008 presentati dalle aziende.

Contribuzione

FIMAVLA-EBAT è sostenuto da una contribuzione a carico del datore di lavoro e del lavoratore, calcolata sulle retribuzioni imponibili previdenzialmente degli operai a tempo indeterminato e determinato.
La quota a carico dei lavoratori è trattenuta in busta paga dal datore di lavoro che, poi, la versa unitamente a quella di sua competenza, all’atto della richiesta di pagamento dei contributi che trimestralmente l’INPS invia alle aziende.

Integrazione dei trattamenti assistenziali nei casi di malattia od infortunio

Quale Cassa Extra Legem FIMAVLA-EBAT, relativamente agli eventi di malattia o di infortunio sul lavoro, integra le indennità economiche di malattia ed infortunio erogate rispettivamente dall’INPS e dall’INAIL agli operai agricoli e del settore florovivaistico, fino ad un massimo del 100% del salario tabellare in vigore al 1° gennaio di ogni anno.

Prestazioni FIMAVLA-EBAT

FIMAVLA-EBAT corrisponde integrazioni alle seguenti categorie di lavoratori:

  • operai a tempo indeterminato (O.T.I.);
  • operai a tempo determinato (O.T.D.);
  • apprendisti;

Vengono corrisposte le seguenti tipologie di integrazioni:

  • per malattia (variabile a seconda della tipologia contrattuale), associata all’indennità corrisposte da INPS;
  • per infortunio sul lavoro (variabile a seconda della tipologia contrattuale), associata all’indennità corrisposte da INAIL;

Le domande di integrazione, indennizzate solo se la ditta è in regola con il pagamento dei contributi dovuti al Fondo, devono essere presentate dal lavoratore interessato su un apposito modulo predisposto dal Fondo e controfirmato dal datore di lavoro, entro un anno dalla fine dell’evento, con allegata la documentazione di liquidazione delle indennità prodotte da INPS o INAIL, le buste paga relative ai periodi di malattia e altri documenti di carattere previdenziale.

I moduli di domanda possono essere ritirati presso la sede dell’Ente, a Viterbo, scaricati direttamente dal sito web dell’ente, oppure richiesti presso gli uffici delle Organizzazioni Sindacali di categoria.

Altre attività di FIMAVLA-EBAT quale Ente Bilaterale

L’Ente Bilaterale Agricolo Territoriale è nato allo scopo di razionalizzare e semplificare i rapporti di lavoro, rendere più efficaci le tutele, prevedere agevolazioni per i lavoratori, ridurre alcuni costi per le aziende.
A seguito degli accordi sindacali provinciali il Comitato di Gestione ha approvato una serie di interventi volti al miglioramento delle condizioni di lavoro nelle aziende, all’aumento dei sostegni ai lavoratori e all’implementazione di più efficaci misure di sicurezza nei luoghi di lavoro.
Lo scorso anno FIMAVLA-EBAT Viterbo ha deliberato anche i seguenti altri interventi:

  • Progetto di ricerca con percorso informativo-formativo sulla sicurezza sui luoghi di lavoro di durata triennale con UNITUS e la partecipazione della ASL;
  • Corsi di formazione per RLS, primo soccorso, addetti antincendio, corsi per conduttori macchine agricole (trattoristi), per conduttori di carrelli elevatori, corsi per l’utilizzo di motoseghe, decespugliatori, corsi di alfabetizzazione tecnica per lavoratori stranieri, corsi HACCP e patentino per i fitofarmaci;
  • Bonus maternità a tutte le lavoratrici agricole;
  • Servizio di RLST (Rappresentante del Lavoratori per la Sicurezza territoriale) per le aziende con forza lavoro inferiore a 15 dipendenti, con tecnico abilitato a svolgere la funzione prevista dagli artt. 47, 48, 50 e 52 del D.Lgs. 81/2008;
  • Contributo alle aziende che forniscono i Dispositivi di Protezione Individuali (DPI) ai propri dipendenti;
  • Rimborso spese per le visite mediche per l’ammissione al lavoro;
  • Rimborso acquisto delle lenti da vista agli operai;
  • Borse di studio per i figli dei lavoratori agricoli, per il Diploma di scuola media superiore e il Diploma di laurea (triennale o magistrale);

Contatti

La sede di FIMAVLA-EBAT Viterbo, in Via Mantova 4, è aperta tutte le mattine dalle 9,00 alle 13,00.

Gli operatori di FIMAVLA Viterbo possono essere contattati anche attraverso i seguenti recapiti:

La modulistica necessaria per la presentazione delle domande di integrazione può essere richiesta anche presso le sedi delle organizzazioni sindacali e delle organizzazioni datoriali di categoria indicate di seguito:

  • FLAI – CGIL; Viterbo, Via Saragat n.8 – tel. 0761/352583;
  • FAI – CISL; Viterbo, Via Santa Giacinta Marescotti, 4 – tel. 0761/270728;
  • UILA – UIL; Viterbo, Corso Italia n. 68 – tel. 339/2842465;
  • Confederazione Italia Agricoltori; Viterbo, Viale Bruno Buozzi n. 34 – tel. 0761/340702;
  • Federazione Provinciale Coldiretti; Viterbo, Via Francesco Baracca n. 81 – tel. 0761/2522;
  • Confagricoltura Viterbo- Rieti; Viterbo, Via Mantova n. 4, tel. 0761/23511.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.